full_toffegroot-mmla
Di Salvador Giancarlo Spunti creativi

La CONTRADDIZIONE del design grafico francese.

Mi è capitato di leggere un articolo di Véronique Vienne (una dei più famosi art director/designer grafici americani) qualche giorno fa, sul sito di AIGA. Osservando il design grafico francese si rendeva conto di quanto non avesse nulla a che fare con quello che è lo stile internazionale e in particolar modo americano. Si parla di vera e propria CONTRADDIZIONE.  Il design grafico francese lavora molto con la narrazione, risultando più poetico e romantico, a differenza di quello internazionale (che potrebbe essere quello, appunto, americano, tedesco, inglese, italiano…) che lavora  principalmente con base concettuale e quindi sintetica.

Véronique Vienne parla anche di come lo stile francese riesca a prendere una posizione più consistente a livello decisionale con il cliente. I francesi pensano che il design grafico sia molto più da considerarsi arte rispetto a come viene invece trattato altrove, ovvero come semplice mezzo di propaganda e vendita.

Personalmente non saprei a chi dar ragione, certo è che la CONTRADDIZIONE in questo caso è molto presente. Se volete leggere l’intero articolo di Véronique Vienne potrete farlo qui.

Giancarlo Salvador
Designer Grafico di Lanky Design.